News

image

Il sistema frenante MK C1 di Continental debutta in serie sulla nuova Alfa Romeo Giulia


  • MK C1 è un impianto frenante ad alta efficienza e comfort elevato: più dinamico, più leggero e con spazi di frenata più ridotti rispetto ai sistemi frenanti tradizionali.

Cinisello Balsamo (MI) – Frenata più rapida e in minor spazio: Continental, azienda internazionale leader nell’industria automobilistica, annuncia l’introduzione di MK C1, il sistema frenante integrato (IBS – Integrated Braking System) che, per la prima volta in assoluto, diventa di serie sulla nuova Giulia di Alfa Romeo.

“Debuttare in serie su un veicolo nuovo ci rende particolarmente orgogliosi. La produzione del sistema frenante MK C1 destinato alla nuova Alfa Romeo Giulia è un risultato importante, frutto di un grande lavoro di squadra, che ha contribuito allo sviluppo e alla produzione in serie di un sistema frenante particolarmente innovativo” – dichiara Felix Bietenbeck, Capo della business unit Vehicle Dynamics di Continental.

“MK C1 garantisce grande potenza di frenata, rendendola più rapida e in spazi ridotti, contribuendo a prevenire gli incidenti e a ridurne la gravità, il tutto a vantaggio della sicurezza”.
L’impianto frenante elettronico MK C1 sviluppato da Continental è più dinamico, leggero e compatto rispetto a quelli tradizionali. In particolare, il nuovo sistema elettronico riduce le vibrazioni del pedale, in modo che il guidatore possa mantenere una pressione costante sul pedale, migliorando anche il comfort di guida.

Caratteristiche distintive del sistema frenante

Grazie a MK C1 la frenata è dinamica ed efficiente grazie anche ad una completa integrazione. Con MK C1, inoltre, l’attuatore del freno, il servofreno e i sistemi di controllo (ABS e ESC) sono integrati in un modulo compatto e dal peso ridotto, rispetto ad un tradizionale impianto frenante (anche 3 o 4 kg in meno).

L’impianto elettronico-idraulico MK C1 è in grado di aumentare la potenza della frenata molto più rapidamente rispetto ai normali sistemi idraulici, in linea con le esigenze relative alle dinamiche di pressione dei più avanzati sistemi di assistenza alla guida. Questo contribuisce a prevenire gli incidenti e a tutelare i pedoni e a rispondere ai requisiti di un sistema di frenata a recupero senza richiedere ulteriori misure, fornendo contemporaneamente anche un livello di comfort più elevato.

Tutto ciò favorisce e determina in modo significativo una guida dinamica e sicura, senza trascurare l’aspetto legato ad una migliore efficienza energetica.

Video sul sistema MK C1


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *